Radiofrequenza non ablativa Firenze Terapia di Radiofrequenza non ablativa Firenze Toscana

CONTATTACI oggi stesso per una consulenza

Privacy* Acconsento al trattamento dei miei dati (Informativa)
  • Numero verde: 800.864.980 dalle ore 9.00 alle 20.00

Radiofrequenza
Fino a qualche anno fa la lassità cutanea era uno degli inestetismi più difficili da eliminare con le metodiche a disposizione. Recentemente negli Stati Uniti è stata messa a punto la Radiofrequenza non ablativa, il cui target è il rimodellamento della cute. La metodica sviluppa un calore all‘interno della pelle che provoca la contrazione e la riorganizzazione delle fibre collagene (cioè del sistema di sostegno della cute): inoltre stimola i fibroblasti (cioè le cellule che producono questa "impalcatura" cutanea) a sintetizzare nuove fibre collagene aumentando così la densità dermica.

La Radiofrequenza è una metodica semplice, veloce e indolore; viene effettuata in ambulatorio e non è richiesta alcuna anestesia. Si utilizza un manipolo che viene posto a contatto con la zona da trattare dopo aver applicato una apposita crema. Il paziente avvertirà una piacevole sensazione di calore nella zona trattata. Questo trattamento è adatto a soggetti di qualsiasi età e con qualunque tipo di pelle, si può effettuare anche nei mesi estivi, in quanto l‘esposizione al sole non ne controindica l‘utilizzo. In molti casi la pelle risulta visibilmente più tonica e compatta già dopo il primo trattamento. La radiofrequenza non ablativa è assolutamente innocua in quanto utilizza frequenze comprese fra 1 e 6 MHz, che sono assolutamente sicure per i tessuti umani.

Aree trattate

La Radiofrequenza non ablativa nasce per il trattamento della lassità cutanea del viso, ( fronte, palpebre, zona perilabiale, contorni del volto), del collo e del decolleté. Tuttavia i risultati sono soddisfacenti anche per la perdita di tono di addome, braccia e mani, per ricompattare glutei, cosce e ginocchia. Il suo ormai lungo utilizzo ne ha comprovato l‘efficacia anche in numerosi inestetismi cutanei, come acne, smagliature e cicatrici, cellulite e adiposità localizzate. Le applicazioni sono ripetute in genere una volta alla settimana fino ad un massimo di 5-6 sedute consecutive, seguite se necessario da cicli di mantenimento.

Nel 2002 la metodica ha ricevuto l‘approvazione dell‘ FDA (Food and Drug Administration) ed è definita come "lunch therapy": il trattamento dell‘intervallo di pranzo. Infatti la seduta ha una breve durata (circa 20-30 minuti) e nessuna sequela: il paziente potrà riprendere le proprie attività immediatamente dopo il trattamento.

Controindicazioni

  • Gravidanza
  • Malattie autoimmuni (sclerodermia e lupus eritematoso)
  • Coagulopatie e cardiopatie gravi
  • Portatori di stimolatori cardiaci e protesi metalliche
  • Diabete scompensato.

Novità

RADIOFREQUENZA FRAZIONATA Una recente evoluzione è la RADIOFREQUENZA FRAZIONATA, chiamata così per le analogie col Laser frazionato. Questa nuova modalità della radiofrequenza consente di intervenire, oltre che sul collagene, anche sulle irregolarità della superficie cutanea. Con questa metodica dal bordo del manipolo originano microscintille che vaporizzano selettivamente alcune cellule della cute: attorno a queste restano zone integre che garantiscono il processo riparativo della pelle. Si determina così un rinnovamento epidermico graduale e progressivo, che porterà ad una cute più compatta e luminosa. La metodica frazionata rappresenta un ulteriore passo avanti nel trattamento di rughe superficiali, macchie, smagliature, cicatrici. Grazie al suo particolare meccanismo di azione, favorisce anche la penetrazione all‘interno della cute di sostanze cosmetiche o farmacologiche, ad azione antiradicalica, depigmentante, ristrutturante... La Radiofrequenza Frazionata consente il trattamento della cute a tutto spessore per un ringiovanimento globale: miglioramento della lassità cutanea e correzione delle irregolarità della texture. La metodica non è invasiva, non determina abrasioni o croste, non richiede medicazioni o alcun tempo di convalescenza post trattamento.

Radiofrequenza non ablativa



Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione (vedi Policy)   -    Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookies OK