Fue Firenze Tecnica Fue Firenze Trapianto Capelli Fue Firenze

CONTATTACI oggi stesso per una consulenza

Privacy* Acconsento al trattamento dei miei dati (Informativa)
  • Numero verde: 800.864.980 dalle ore 9.00 alle 20.00

Fue

Tecnica Autotrapianto Capelli "FUE"

La tecnica Fue (Follicular Unit Extract) è un‘innovazione nel campo dell‘autotrapianto di capelli e una buona alternativa, dove ci sia la giusta indicazione per il paziente, alla Strip. La fue si differenzia dalla strip nella sola modalità di estrazione delle unità follicolari. Difatti mentre nella strip viene prelevata un‘unica striscia (losanga) dalla nuca che poi viene chiusa con dei punti di sutura, nella tecnica fue l‘estrazione si effettua prelevando singolarmente una ad una le unità follicolari, contenenti uno due o tre capelli. Ciò avviene con l‘ausilio di un apposito bisturi circolare del diametro di massimo 0,90 mm per garantire l‘assenza di alcun segno visibile nell‘area donatrice. Infatti uno dei vantaggi di questa tecnica è la totale scomparsa di segni già dopo una settimana, e l‘assenza di punti di sutura.

Ci devono essere però dei parametri e l‘indicazione ottimale che variano da paziente a paziente. Innanzitutto, requisito indispensabile per effettuare la fue, è la rasatura a 0,2mm di tutta l‘area occipitale, ad esclusione dei soli casi di piccole aree alopeciche o casi di rinfoltimento sopracciglio dove, grazie al numero limitato di unità follicolari, si può procedere rasando una striscia sottilissima di capelli nell‘area occipitale centrale, che poi verrà coperta dai capelli più lunghi. I capelli di questa striscia non prelevati poi ricresceranno.

La durata della fue è più lunga rispetto alla strip perché le unità follicolari, come precisato sopra, si prelevano singolarmente una ad una, quindi in una giornata è possibile effettuare una sessione di 1500 uf massimo. Per sessioni più grandi è consigliabile organizzare due giornate di prelievo e inserimento. Questa strategia evita che le unità follicolari restino nell‘ambiente esterno, seppur conservate correttamente, il minor tempo possibile a garanzia di un attecchimento totale e sicuro.

Il paziente sarà posizionato comodamente sdraiato su un fianco, in un secondo tempo a pancia in giù su un apposito cuscino forato da massaggio, e poi sull‘altro fianco, così da poter prelevare omogeneamente su tutta l‘area occipitale precedentemente anestetizzata. La posizione è comoda ma è necessario essere preparati a rimanere alcune ore sdraiati.

Le unità estratte vengono immediatamente conservate in immersione in una soluzione di ringer a +4 gradi, esattamente come da procedura anche per la strip. L‘inserimento è identico a quello della strip, così come il decorso post operatorio, salvo non avere nessuna sutura dietro la nuca.

E‘ necessario un consulto con il chirurgo affinchè siano chiare le aspettative e le esigenze del paziente, così da optare per la migliore delle due tecniche a seconda del caso da trattare.

Anche la strip se fatta da un chirurgo esperto non lascia segni evidenti, così come la fue se svolta da equipe inesperte che utilizzano punch di diametro troppo grande per facilitare l‘estrazione, può lasciare dei brutti segni circolari. Da qui, l‘accortezza di affidarsi ad un chirurgo e ad un‘equipe preparati e affidabili.

Fue Firenze



Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione (vedi Policy)   -    Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookies OK